Un materiale da rigenerare: il pvc

Nel corso della vostra esperienza quotidiana, vi sarà sicuramente capitato di avere in mano un oggetto realizzato in pvc. Non tutti conoscono il cloruro di polivinile, eppure esso risulta molto comune e diffuso. L’acronimo infatti potrebbe risultarvi più familiare, riconducendovi alla materia plastica più utilizzata al mondo, ma ancora molto difficile da riciclare. Recuperare oggetti in PVC sarebbe un grande guadagno economico e ambientale e, tutt’oggi, il nostro paese, ha l’obiettivo di impegnarsi nel riciclo di questo materiale.

Il recupero

La tecnologia utilizzata ha alla basa solventi particolare, con la capacità di recuperare il PVC giunto ormai alla fine del suo ciclo vitale, producendo un materiale di ottima qualità, il R-PVC, ovvero un PVC di seconda generazione. Quest’ultimo potrebbe risultare una preziosa risorsa per le aziende del comparto manufattiero, che hanno come obiettivo una maggiore sostenibilità delle risorse, senza però compromettere la scelta di materiali qualitativamente buoni e con costi gestibili. Oggi, il PVC e i suoi campi di applicazione di recupero, sono veramente tanti e oscillano dai prodotti plastici per il giardinaggio, passando per i prodotti impiegati nel rivestimento dei tetti e dei pavimenti, fino al campo tessile( suole delle scarpe o capi d’abbigliamento rivestiti). La sua applicazione viene estesa anche nei tunnel, nelle gallerie e nei parcheggi sotterranei, i quali possono sfruttare il vinile riciclato per membrane funzionali. Valutare quanto potesse sopravvivere L’R-PVC, ha consentito di capire come le membrane di questo materiale causino una vera e propria riduzione dei gas serra, pari al 40% rispetto alle stesse che vengono prodotte con il PVC tradizionale, con una palese riduzione del 46% di acqua sfruttata e del 24% di energia. Questo potrebbe risultare un vero toccasana per il nostro pianeta!

La produttività

Questa tecnologia, pensata dopo tanto tempo a causa degli studi e della ricerca, oggi è capace di rispondere alle esigenze dei settori produttivi che chiedono un impatto ambientale minimo e che, purtroppo, non possono scendere a compromessi sulla qualità e sulla prestazione. Chi produce PVC sa com’è fatto questo materiale, sa i suoi benefici e qual è il giusto modo di smaltire ciò che può essere riutilizzato. Aep-infissi si occupa di infissi in PVC a Roma ed è pronto a darti qualsiasi consiglio su questo materiale che, nello specifico, da loro viene utilizzato per la realizzazione di infissi capaci di isolare termicamente e acusticamente te stesso all’interno della tua abitazione. Basta poco: scegli il pvc e scegli di riciclarlo.