I migliori colori per la pelle

Dobbiamo dirlo, per quanto si voglia essere animalisti, nulla è equiparabile alla bellezza e all'eleganza della superficie in pelle liscia o scamoscita. Che si possegga scarpe, divani, giacche da motociclista o borse, la pelle li rende indistruttibili o quasi. Purtroppo chi ne possiede uno saprà, che sebbene indistruttibili rispetto agli oggetti di altri materiali, anche loro incorrono a piccoli incidenti, come graffi, scoloriture o bruciature di sigarette.

Se poi se ne possiede uno da parecchio tempo e non si adatta piu' bene allo stile del momento, ecco che è possibile modificarlo grazie alle vernice in acrilico per Pellame.

Ce ne sono tantissime in commercio ma nessuna garantisce il risultato come il marchio Angelus, acquistabile sul sito: VernicePerpelle.it

Come scegliere il colore piu' adatto:

Ogni anno vengono presentate nuove sfumature di vernice per pellame. Una volta stabilito se la propria superficia sia di pelle liscia o ruvida, bisogna sbizzarrirsi solo con i colori. Le vernici per pelli sono realizzate a base d'acque, ciò ne facilita la manutenzione e la pulitura. Nonostante questo hanno un'altissima coprenza già dalla prima passata, perchè la pigmentazione del colore è molto alta.
Esistono piu' di 182 colori per pelle e sfumature differenti, ognuna può essere mescolata per ottenere il colore ottimale.
Dai consueti colori del cuoio e della pelle come il marrone testa di moro, il baige, il color sabbia, il rosso, il bordoux; Ai colori piu' particolari e ricercati come il lilla, il color avogado, al silver. Esistono addirittura colori fluorescenti o glitterati, basta consultare il sito sopra citato per avere tutte le info. Insomma chi piu' ne ha piu' ne metta.

Come si usa una vernice per pelli:

Esistono molti tutorial sul web, ma il procedimento è davvero molto semplice, basta scegliere il prodotto giusto e di qualità. Sia che si voglia fare un semplice ritocco, sia che si voglia cambiare interamente colore.

Il primo passaggio che è tra l'altro fondamentale, è quello di pulire accuratamente la superficie affichè lo sporco non sia intrappolato dalla vernice, creando delle imperfezioni antiestetiche. Per farlo occorre dell'alcool è un panno di daino. Dopodichè si procede con il passaggio dell'acetone puro, che rimuove tutta la vernice precedente anche negli strati piu' profondo del tessuto. Un procedimento molto complicato, perchè l'acetone rischia di rovinare subito il tessuto.

Il secondo passaggio è quello della tintura. Prima di procedere a verniciare tutta la superficie, si consiglia di applicare il pridotto su una singola parte per constatarne il risultato.

A questo punto, se il colore è quello giusto di procede a stendere il prodotto che va accuratamente mescolato, su tutto il tessuto. Meno passate si faranno piu' il prodotto sarà assorbito e renderà elastica la pelle. Si consiglia di far asciugare all'aria senza l'utilizzo di asciugacapelli, che a causa del colore, potrebbe alterare il colore della vernice.

Il terzo e ultimo passaggio, riguarda l'asciugatura della vernice che deve avenire in 24 ore. Se il risultato non è quello desiderato lo si puo' ricalcare o utilizzare una finitura acrilica che crea come una patina protettiva sulla pelle, rendendola anche idrorepellente.
Questa può essere scelta in formato opaco o lucido.

Che dire, questo è un buon modo per dare vita ai propri oggetti in pelle, cambiando colore e stile. Tutti coloro che hanno scelto di tingere da soli il proprio oggetto in pelle, lo hanno trovato un sistema semplice e con le dovute attenzioni, il risultato è professionale.

News Reporter