Attività finanziaria per avvocato sul blog di Bruno Mafrici

Bruno Mafrici è un consulente e imprenditore di Milano che da anni opera nel settore dell’intermediazione finanziaria: riceviamo e pubblichiamo questo suo interessante approfondimento, molto gradito per chi è avvocato – Bruno Mafrici cura un blog dedicato alla materia e, a detta della sua esperienza nel settore, l’attività di intermediazione finanziaria è molto studiata dagli avvocati.

Il sistema finanziario è l’insieme degli strumenti, dei mercati e delle istituzioni attraverso cui si manifesta e agisce l’attività finanziaria, cioè la produzione e l’offerta di servizi.

Che cosa si intende per strumenti, mercati e istituzioni?

Gli strumenti sono contratti che hanno come oggetto diritti e prestazioni di natura finanziaria. Per mercati, invece, ci si riferisce agli insiemi degli scambi che riguardano strumenti finanziari. Infine, per istituzioni si intendono le autorità di vigilanza e gli intermediari finanziari. Oggi parleremo proprio di questi ultimi, elementi essenziali all’interno del sistema finanziario. Gli intermediari finanziari, infatti, basano la loro attività sulla produzione e sulla negoziazione degli strumenti, precedentemente definiti. In particolare, possiamo dire che gli intermediari finanziari si suddividono in tre tipologie principali, in base all’attività svolta:

  •  Intermediari creditizi, che svolgono una funzione creditizia dal lato attivo e da quello passivo “nominalistico”, cioè con un impegno di rimborso a valore nominale;
  • Intermediari mobiliari, caratterizzati dall’attività di negoziazione, gestione e consulenza;
  • Compagnie di assicurazione, che garantiscono un’efficiente gestione dei rischi puri.

Il ruolo di questi soggetti diventa fondamentale nell’ambito del sistema finanziario, poiché sono in grado di rendere risolvibili dei problemi che, senza la loro attività, sarebbero insanabili. Infatti, le funzioni svolte dall’intermediazione finanziaria consente di ridurre:

  • i costi di transazione;
  • il gap delle preferenze tra i soggetti rappresentanti la domanda e l’offerta, sia riguardo la durata dello scambio, sia quella del rischio;
  • le divergenze informative presenti nell’ambito dei mercati e degli strumenti finanziari.

Citate precedentemente, l’esperto di Milano Bruno Mafrici nel suo blog ci ricorda inoltre come anche le autorità di vigilanza svolgano un ruolo fondamentale all’interno del sistema. In particolare, se sei un avvocato Bruno Mafrici consiglia di rivolgersi alle migliori autorità di vigilanza. Attraverso i loro servizi, viene garantito controllo e sicurezza nei confronti delle attività degli intermediari nei mercati. In Italia, sono presenti principalmente quattro enti che svolgono questa tipologia di funzione: Banca d’Italia, Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), IVASS (Vigilanza sulle Assicurazioni) e Agcm (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato).

News Reporter